"NON E' MIO DESIDERIO STAMPARE MOLTI LIBRI, MA SOLO  QUELLI

IMPORTANTI O DI MERITO INTRINSECO".

John Baskerville tipografo ed editore (Birmingham 1705 - London 1775)

Giuliana Gemelli e Francesco Lanza

(a cura di)

BENESSERE CONDIVISO

Reciprocità e consapevolezza nella relazione terapeutica tra persone e animali. Storie,  percorsi, studi e progetti.

@ 2022 - Pag. 320

Collana Coordinate, 7

ISBN 9788880005186

 

Leggi o scarica il libro gratis in Pdf

 

Leggi o scarica il libro gratis in Isuu

 

 

In un libro dedicato all’etica, il neurofisiologo Francisco Varela paragona la tradizione occidentale, dove l’etica è affare di regole e ragionamento teorici, alla tradizione orientale in cui la “vera virtù” si pratica ed è rivolta a sviluppare la compassione e il vissuto intelligente è condiviso, dunque nutrito dall’ affettività.

Una virtù ben poco assimilabile al ragionamento distaccato e teorico, che prescrive azioni basate su regole e che è nutrito da una visione esclusivamente antropomorfica. La “vera virtù” si fonda dunque su una “coscienza intelligente”, un vissuto consapevole che suppone la capacità di distacco dal “sé”, un vissuto che si trasforma in consapevolezza. Questa attitudine è simile all’empatia ma è più complessa, in quanto presuppone la percezione di universi non antropomorfici che definiamo universi percettivi. Essi riguardano gli uomini ma anche il mondo animale e vegetale. Un mondo che è innanzitutto sensibile e comunque non riducibile alla sola ragione, un mondo che non esclude la teoria, se questa viene assunta nella sua accezione originale che in greco significa “contemplazione”, dunque capacità di visione, immagine percepita e interiorizzata non attraverso il ragionamento, ma attraverso segnali che contengono anche il rapporto con l’ambiente e le forme di adattamento e

reazione che lo riguardano. Una contemplazione riflessiva che contiene la reciprocità.

Il nostro libro, nella varietà dei suoi contributi, è orientato ad una ricerca che esplora un nuovo orientamento etico e spirituale e che integra l’etologia, oltre l’ormai desueto percorso di un’empatia concettualmente troppo ispirata dalla dimensione antropomorfica. (dalla prefazione)

 

In copertina:

Pablo Picasso, Ragazzo che conduce un cavallo - Boy Leading a Horse Paris, 1905-06.

 

 

I N D I C E

 

Prefazione

La vita si cura con la vita. I sogni si realizzano col coraggioe la gentilezza

di Giuliana Gemelli e Fabrizio Lanza

 

Rinascere

Giuliana Gemelli

 

Il sottile confine fra medicina, arte e “cura”

Francesco Lanza

 

L’evoluzione del rapporto medico-paziente:  la prospettiva di un anatomo-patologo

Luca Saragoni

 

Il paziente al cospetto della malattia: appunti antropologici e paleopatologici

Mirko Traversari

 

Covid-19. Dopo la Pandemia abbiamo bisogno di Armonia

Pier Mario Biava

 

Attraverso i suoi occhi: oltre la cura, per la persona

Carlo Gambacorti-Passerini

 

Cure palliative e medical Humanities ai tempi di Covid-19C

Guido Biasco

 

Sposta la tua mente al dopo e raccontalo

Maurizio Mascarin

 

Ti presto il mio corpo: la relazione col cavallo

Antonio Loperfido

 

Posso tenere con me la mia gatta?

Stefania Spadoni

 

La vittoria del cavaliere dipend edal benessere e dalla felicità del cavallo

Mauro Checcoli

 

Reciprocità ed empatia nella relazione terapeutica tra persone edanimali

Chiara De Santis Del Tavano

 

La semplicità della cura

Graziella Zohar

 

Il dono degli animali

Massimo Da Re

 

Interventi di pet therapy all’hospice di San Vito al Tagliamento

Vanessa Monique Boyer

 

Interventi di Pet-Therapy con gli asini

Alice Spagnol

 

Il cavallo come origine di dinamiche emozionali

Maria Lucia Galli

 

Lo sguardo di un cavallo.

Pia Lucidi

 

Frate lupo

Don Erio Castellucci

 

Unveil inter-species relationships through an experimental practice of scenography

Charlene Dray

 

Osservazioni sulle linee guida nazionali  Iaa

Ornella Delneri

 

Amore per gli animali, amore per la vita

E. Franzoni, S. Simone

 

Il Corpo, la Natura, la Terra e l’Universo

Noemi Mercuri

 

 

Biografie dei curatorie degli autori

 

... e un pensiero finale

 

 

 

 

© 1986 - 2022  Baskerville -fondata nel 1986 - www.baskerville.it - Cod. Fisc.: 04215210370