"NON E' MIO DESIDERIO STAMPARE MOLTI LIBRI, MA SOLO  QUELLI

IMPORTANTI O DI MERITO INTRINSECO".

John Baskerville tipografo ed editore (Birmingham 1705 - London 1775)

Lorenzo Miglioli

BERLUSCONI È UN RETROVIRUS
con nuova introduzione e postfazione dell’autore: Fascismo quantistico

© 2022 - Pag. 159

ISBN 9788880000136

 

Leggi o scarica il libro gratis in  Pdf

 

Leggi o scarica il libro gratis in ISSUU

 

 

 

in copertina:

elaborazione digitale su foto di repertorio

di Marcello Rubini

Se Berlusconi è un retrovirus della democrazia nell’epoca della sua riproducibilitá tecnica, Lorenzo Miglioli è un anticorpo e lo dimostra ora rileggendo, dopo trent'anni, questo suo testo visionario, imprevedibilmente contemporaneo e lungimirante.

Alla luce di come è diventata la realtà italiana, e non solo, rileggere Berlusconi è un retrovirus è come viaggiare nel futuro attraverso il passato.

 

Questo romanzo, uscito nel 1993, anticipò l’entrata in politica di Silvio Berlusconi ed ebbe una forte visibilità mediatica oltre a svariate proposte di trasporre la storia in teatro e al cinema. Tre capitoli del libro sono stati inseriti nella antologia americana DIGITAL DELIRIUM a cura dell’allievo di Marshall McLuhan, Arthur Kroker, a fianco di autori internazionali come Baudrillard, Virilio, Sterling, Manovich, Zizek, Cadigan, Hakim Bei e molti altri.

   Racconta Miglioli: “Un giorno Enrico Ghezzi mi disse che era andato a vedere una partita del Milan a San Siro, era in tribuna e a pochi metri da lui sedeva Silvio Berlusconi. Al suo fianco la guardia del corpo. Guardando bene vide che il mio romanzo era nella tasca della giacca di quest’ultimo. Mi sentii per qualche secondo come Neo in Matrix quando incontra l’ingegnere, il Dio della Matrice, che gli dice: “questa volta hai vinto, a dire il vero è l’ottava vittoria su 10.000…”.

Ecco perché il romanzo torna, perché l’ingegnere senza laurea della Matrice vuole tornare, e diventare addirittura Presidente di questo paese fortemente in pericolo…”.

    «Berlusconi è l’evoluzione virale del concetto di Storia secondo Hollywood».

«Un’apocalisse dello spirito».

Lorenzo Miglioli ha lavorato in numerosi campi della comunicazione, commerciale ed artistica. Nel cinema, come sceneggiatore, regista, produttore; in televisione, come consulente per il digitale e autore; in teatro, come autore, regista, scenografo digitale e produttore; è inoltre autore di racconti e romanzi pubblicati di cui uno ipertestuale in rete.  In ambito artistico è stato curatore di una sezione ASAC di arte digitale per la Biennale di Venezia, nel 2003. Miglioli è stato inoltre il fondatore della rete civica di Modena, MO-NET e pioniere del web. Di recente ha sviluppato un progetto di robotica e intelligenza artificiale. Giornalista freelance è stato intervistato sui suoi progetti da testate nazionali e internazionali (CNN Europa, Wired America e altre).

© 1986 - 2022  Baskerville -fondata nel 1986 - www.baskerville.it - Cod. Fisc.: 04215210370